20 consigli per aumentare la durata della batteria dei portatili

Se amate portare il vostro laptop in giro per la città, vi sarete resi conto che la carica della batteria è l’elemento cruciale quando vi trovate impossibilitati nell’alimentare il portatile tramite corrente elettrica. In un bar, pub, in auto o in treno, sia per lavoro che per puro divertimento, la vostra batteria è l’unica cosa che segna la differenza tra “continuo a lavorare” e “…mo che faccio?”
Ecco 20 utili consigli non troppo banali per aumentare la durata della batteria dei vostri portatili:
1 – Frammentazione: La deframmentazione del disco aiuta ad organizzare i dati in modo più efficiente e rende così i movimenti della testina meno rapidi e continuativi, consentendo di accedere ai dati necessari risparmiando energia. Anche se la batteria durerà un solo minuto in più, il vostro computer risulterà comunque più efficiente e caricherà più velocemente applicazioni e file, risparmiando quindi del tempo perso. Consiglio Auslogics Registry Defrag.
2 – Monitorare l’utilizzo delle risorse: Più processi attivi, richiedono sia più memoria sia un maggior consumo di energia. Chiudere le applicazioni non necessarie può rivelarsi un ottimo consiglio. Controllate l’utilizzo delle risorse attraverso un “Ctrl-Alt-Canc” (Task Manager) e, se non connessi ad Internet, chiudere programmi in esecuzione nella barra delle applicazioni come antivirus e firewall. Ricordate inoltre di eliminare i programmi non necessari in esecuzione all’avvio del PC. Spostatevi quindi in “Esegui” (Win+R) e battete il comando “Msconfig” senza virgolette. Spostatevi in “Avvio” e deselezionate i programmi che non si desidera avviare con Windows. Riavviare il computer.
3 – Mettere in pausa le operazioni pianificate: Se il vostro antivirus, o un altro programma, vi segnala l’avvio di un’operazione pianificata mettetela subito in pausa o arrestatela del tutto. Una scansione approfondita o un controllo del disco, spreca carica utile. Potrete riavviare il processo quando collegati ad una presa di corrente.
4 – Scollegare i dispositivi esterni: I dispositivi USB hanno bisogno si esser alimentati della batteria. Scollegate o disabilitate temporaneamente tutti i dispositivi USB come mouse, iPod, PC card, Wi-Fi, altoparlanti esterni o Bluetooth.
5 – Rimuovere eventuali CD o DVD: Soprattutto se non si intende usare un CD o DVD, rimuoverlo dal drive può far durare di più la carica della batteria. Un CD che gira a vuoto spreca energia inutile.
6 – Meglio l’HD del CD: Se avete bisogno di accedere a dati presenti in CD, spostateli nel vostro HD e rimuovete il supporto. Risparmierete energia.
7 – Diminuire la luminosità: Ridurre la luminosità del display è fondamentale per aumentare la durata della vostra batteria. Calibrate la luminosità al livello più basso o comunque ad un livello inferiore al massimo che possa comunque permettervi di lavorare senza problemi.
8 – Evitare l’uso di software multimediali: Se non necessario evitate l’utilizzo di software multimediali per ascoltare musica o guardar film. Fare una di queste operazioni, o giocare, consuma un’elevata quantità di energia. Utilizzare delle cuffie permette di risparmiare notevolmente energia rispetto all’alimentazione dell’intero sistema audio incorporato nel PC.
9 – Disabilitare lo screensaver: Se il vostro computer molto spesso rimane solo, disabilitate lo screensaver. Questo consuma risorse inutili. Meglio salvare la sessione in memoria.
10 – Impostare il risparmio di energia: Fate almeno una volta un salto nelle “Opzioni risparmio energia” presenti nel menù “Pannello di controllo”. Sia XP che Vista (Su Vista spostavi in “Sistema e Manutenzione”) sono dotati di avanzate funzioni per la gestione della batteria: Potrete far spegnere il monitor o il disco rigido dopo intervalli specifici e settare un utilizzo minore delle risorse.
11 – Meno risorse grafiche: Funzioni quali Aero consumano elevate quantità di energia. Quando lavorate con il vostro laptop e non siete collegati a corrente elettrica è bene disabilitare sia la Sidebar che l’effetto Aero. Per i punti 10 e 11 vi consiglio l’utilizzo del programma Vista Battery Saver.
12 – Ibernate il computer o salvate la sessione in memoria quando non utilizzate il laptop.
13 – Meno programmi aperti: Per aumentare la durata della batteria tenete aperti solo uno o due programmi contemporaneamente. Troppi programmi non utilizzati consumano risorse.
14 – Evitare la polvere: Un computer portatile che non respira genera più calore e riduce la durata della batteria. Pulite l’aria di ventilazione regolarmente per mantenere bassa la temperatura di funzionamento e per far si che l’aria possa circolare liberamente.
15 – Troppo caldo fa male: Il calore uccide una batteria lentamente ma inesorabilmente. Evitare di lasciare il portatile sotto la luce diretta del sole.
16 – Evitare l’effetto memoria: Ricordate che se una batteria ricaricabile NiCd o NiMH viene caricata più volte prima che sia del tutto scarica, la batteria stessa “dimentica” di avere una capacità maggiore rispetto a quella che è stata fornita. Scaricata quindi completamente prima di ricarcarla. Le batterie al Litio sono invece del tutto immuni.
17 – Aggiornate software e driver: Sembrerà stupido, ma i più recenti driver e software sono spesso progettati per essere più efficienti e per ridure l’utilizzo di risorse.
18 – Scollegate la batteria: Quando lavorate collegati alla corrente elettrica e quando la vostra batteria è carica, scollegatela. Potete anche rimuoverla a PC acceso ma questo deve essere naturalmente alimentato da una presa di corrente.
19 – Conservare la batteria: Se decidete di conservare la batteria per lunghi periodi, riponetela al fresco con una carica non inferiore al 40%
20 – Utilizza il caricatore corretto: Assicuratevi che l’adattatore utilizzato per caricare la batteria portatile è originale o compatibile con le specifiche tecniche. Un disallineamento in potenza potrebbe causare un sovraccarico danneggiando il computer portatile e la batteria.
Advertisements